Programma

Giovedì 28 giugno

ore 17:00
Passi nel buio: Donne in giallo

Luogo: Parco di Villa Regina (mappa…»)

Le gialliste Gloria Canestrini e Michela Gecele dialogano sulla narrazione noir.

Grazia Corte, pseudonimo di Gloria Canestrini, è nata in Trentino-Alto Adige. Avvocato, ha lavorato anche come sceneggiatrice radiofonica, animatrice, fotografa e gallerista, per dedicarsi poi, da qualche anno, a scrivere una serie di gialli venati di umorismo, che hanno per protagonista la vulcanica e spudorata Vanda Piffer.

Michela Gecele, nata, cresciuta e vissuta a Torino, da qualche anno risiede a Catania. Medico e psicoterapeuta, si interessa alle connessioni fra gli esseri umani, il mondo in cui sono immersi e le lingue che parlano. Condivide, da molti anni, la passione per la letteratura di genere – i “gialli” – con la sorella Piera.

ore 18:00
Presentazione del libro “Dagli Asburgo agli Austria-Este” di Luisella Fogo

Luogo: Sala delle Arti e del Trentino (mappa…»)

Quella che si schiude in queste pagine è una storia, in cui la vita intensa dei numerosissimi personaggi si fonde con il copioso succedersi dei fatti che di secolo in secolo si sono intersecati, danzando nello spazio e nel tempo, per farne scaturire un unicum incentrato su Casa d’Este.
Il suo nascere, l’evolversi e il suo non ancora concludersi intendono catturare e tener desta l’attenzione, mentre la trama e l’ordito che compongono l’intreccio del tessuto storico desiderano mantenere costantemente vivo il fascino che può suscitare la visione di un attraente ed elegante “arazzo e forti tinte” in cui si staglia nitido l’incessante incalzare degli eventi e dove il già accaduto e il già finito si perdono nell’infinito sconosciuto di ciò che chiamiamo futuro.

Luisella Fogo nasce a Este e vive a Padova. Insegnante, pittrice, giornalista, coordinatrice culturale e realizzatrice di mostre d’arte, è una profonda appassionata del suo luogo d’origine. Tra le sue opere spiccano “Quaderni del Delta”, “Padova per te”, “Proverbi veneti su l’ua e sul vin”, “Il Centenario delle prime scuole all’aperto d’Italia”, “Un decennio senza: omaggio al pittore Delmo Veronese”.

 

ore 20:30
Proiezione documentario “Alganesh – All’orizzonte una speranza”

Luogo: Centro giovani “Cantiere 26” (mappa…»)
Regia: Lia Giovanazzi Beltrami, Marianna Beltrami
Anno di produzione: 2018 – Ambientazione: Etiopia
Mostrare le condizioni di vita nei campi profughi in Etiopia, perchè la gente “apra il proprio cuore” ai ragazzi e alle ragazze che rischiano la propria vita nel Mediterraneo per raggiungere l’Europa. Cosa accade prima delle immagini degli sbarchi che ci vengono mostrate quotidianamente?
Un viaggio attraverso 4 campi per rifugiati eritrei in Etiopia.

Seguirà presentazione del libro “Libertà Incontro Avventura. La mia vita tra cinema, montagne e dialogo interreligioso” di Lia Beltrami, Edizioni del Faro.

Ingresso Libero (fino a esaurimento posti)

 

 

Venerdì 29 giugno

ore 17:00
Presentazione del libro “Archeologia arborea”
di Isabella e Livio Dalla Ragione, Ali&no editrice

Luogo: Parco di Villa Regina (mappa…»)

È la IV edizione, integrata e aggiornata, di un titolo che ha fatto la storia della casa editrice e che riscuote ancora molto interesse tra i lettori e i media. Ultima, ma non per importanza, la copertina che gli ha voluto dedicare qualche anno fa il “New Yorker” e ha sancito definitivamente la fama internazionale di questa straordinaria esperienza di biodiversità.
La storia dei due cercatori di piante, Livio e Isabella, e delle loro antiche varietà di frutta è diventata un punto di riferimento per gli appassionati, compresi attori di fama, tra cui Gerard Depardieu, Valeria Ciangottini, Anna Galiena, che hanno adottato alcune piante di questo straordinario museo a cielo aperto.
Oggi la tenuta raccoglie centinaia di alberi da frutto, alcuni risalenti addirittura al Rinascimento o ancora più antichi, e in questa nuova edizione, integrata e aggiornata, sono raccontate caratteristiche, proprietà, storie e ricette delle varietà più importanti.

 

ore 18:00
Presentazione del libro “Dante Templare nascosto”
di Renato Ariano, Tipheret Edizioni

Luogo: Palazzo Marcabruni Giuliani, Archivio storico (mappa…»)

All’opera di Dante sono state attribuite, spesso arbitrariamente, infinite chiavi di lettura, dai significati diversi e disparati. Non poteva mancare il riferimento ai Templari, argomento molto di moda nella pseudostoria fantastica. L’approccio di questo libro, tuttavia, non vuole essere arbitrario o farneticante, ma fondato su di una metodologia rigorosa. Pur non essendo disponibili dati storici sui legami tra Dante e i Templari. il legame di fidelizzazione di Dante all’Ordine del Tempio emerge evidente dalla lettura attenta della Commedia. Al termine di questo libro il lettore scoprirà i numerosi argomenti gravi, precisi e concordanti che sostanziano questa ipotesi indagatoria. Sarà un viaggio affascinante e ricco di sorprese di cui la guida sarà il medesimo Dante con quello che scrive nelle sue opere.

Renato Ariano nasce nel 1946 a Napoli da madre piemontese e padre napoletano. Trasferitosi in Liguria, nel 1951, ha svolto attività di Medico ospedaliero sino al 2013. Ha conseguito l’incarico di Primario di Medicina Interna e Specialista in Allergologia e Pneumologia e ha pubblicato più di 200 lavori su riviste internazionali. Attualmente svolge l’attività professionale di specialista allergologo e pneumologo a Bordighera. Nel tempo libero scrive su temi narrativi, bioetici e danteschi.

ore 19:00
Presentazione del libro “Religioni contro. Millenni di mistificazioni e inganni” di Peter Disertori, Tipheret Edizioni

Luogo: Palazzo Marcabruni Giuliani, Archivio storico (mappa…»)

Perché sorge in ognuno di noi l’esigenza di interrogarsi sul passato? È sufficiente rileggere i classici, studiare le vicende storiche, accostarsi alle vestigia dell’antichità per capire quali siano le nostre vere origini? Oppure alcuni aspetti ritenuti scomodi sono stati manomessi o accantonati perché una ristretta élite mantenesse il controllo in nome di una millantata o malintesa volontà divina? In effetti, molte circostanze fanno dubitare che la storia umana, fin dai primordi, non collimi esattamente con quanto ci è stato tramandato. Con sguardo disincantato, Peter Disertori affronta queste tematiche forte di un pluridecennale lavoro di approfondimento della materia. Con rigore scientifico e approccio tipico dello studioso, ma sempre scevro da qualsiasi pedanteria di stampo accademico, l’autore fornisce una nuova e diversa chiave di lettura, basata sugli inoppugnabili argomenti della ragione.

Dopo aver compiuto gli studi classici a Bolzano e Milano, Peter Disertori si è trasferito sul lago di Garda dove tuttora vive e lavora. Ha pubblicato diversi romanzi e saggi: “La panchina”, “Osteria al porto”, “Storia contro”, “La figura di Cristo tra ombre e luci” e “Naja l’ultima vacanza”, “Dolomiti di piombo”, “I segreti dei rotoli di Qumran”.

ore 20:30
“Passaggi nell’aria” – Messaggi di-versi fra canto e poesia

Luogo: Chiesa Evangelica della Trinità (mappa…»)

Musiche di: C. Monteverdi, A. Scarlatti
Testi di Lia Serafini tratti da: Passaggi nell’aria, Edizioni Forme Libere

Ensemble Rosantica
Soprani: Eleonora Aleotti, Giulia Seganfreddo
Contralti: Jone Babelyte, Silvia Valenti
Tenori: Matteo Benetton, Enrico Imbalzano
Basso: Niccolò Porcedda

Lettrice: Alessia Galzignato

Ingresso Libero (fino a esaurimento posti)

 

Sabato 30 giugno

ore 17:00-23:00
Mostra mercato delle case editrici indipendenti

Luogo: Veranda del Casinò Municipale (mappa…»)
Vedi gli editori partecipanti…»

 

ore 17:00-23:00
Diretta radiofonica di Sanbaradio

Luogo: Veranda del Casinò Municipale (mappa…»)

 

ore 17:00
Presentazione del libro “Testimoni d’accusa. Manuale di confessioni involontarie” di e con Fabrizio Bartelloni, Mds Editore

Luogo: Parco di Villa Regina (mappa…»)

“Testimoni d’accusa” è un’antologia di racconti diversa dalle altre. A tenere insieme le storie che la compongono, infatti, è il loro dialogare con le pulsioni più profonde, con quei moti dell’animo che affondano negli abissi dell’inconscio per poi affiorare in superficie sollecitati da un incontro, un’immagine, una parola. Sono proprio loro, i racconti, i “testimoni d’accusa”, e le vicende che racchiudono strumenti di confessione, impronte rivelatrici di dubbi, paure, desideri e turbamenti che per la loro essenza universale e l’appartenenza a una coscienza collettiva alimentano un dialogo costante tra l’autore e i suoi lettori. Cartina di tornasole di questa dialettica sono le quattro sezioni – Collisioni.

Fabrizio Bartelloni, avvocato penalista e magistrato onorario, convive da alcuni anni con un Mr. Hyde appassionato, tra l’altro, anche di scrittura. Con la raccolta “Frammenti” (Ensemble Edizioni) ha vinto il Premio “Giovane Holden” 2016. Collabora stabilmente con la webzine manidistrega.it, cura la rubrica di cinema su “Il Fogliaccio”. Fa molte cose, ma in fondo gli sarebbe bastato essere immortale.

 

ore 17:00
Presentazione del libro “I muri di Erin” di Gianluca Cettineo,
Edizioni Saecula

Luogo: Chiosco della musica, giardini del casinò (mappa…»)

La Storia dell’Irlanda del Nord nei murales che decorano i muri di Belfast e Derry. L’autore, attraverso le simbologie e le immagini illustrate, conduce in un’illuminante narrazione per gli occhi.

Gianluca Cettineo, classe 1980, è nato e cresciuto a Mira, in provincia di Venezia, dove vive attualmente. Insieme alla compagna, Carlotta Dori, incontra l’Irlanda per la prima volta nel 2007. È lì che comincia, per entrambi, la passione per l’isola di smeraldo. Dopo diversi anni spesi a studiarne la Storia e ad approfondirla attraverso libri, film e documentari, nel 2013 i due intraprendono un reportage dedicato a indagare le divisioni etnico-sociali nord-irlandesi. È nato così questo esordio letterario.

 

ore 17:30
Presentazione del libro “Nenetta” di Eleonora Carta Belfiore, Edizioni Menabò D’Abruzzo

Luogo: Parco della casa di cura “L’Eremo” (mappa…»)

In un paesino poco distante dalla costa abruzzese, basato su un’economia ancora agricola, agli inizi degli anni Sessanta, le donne vivono in una condizione di totale subordinazione. L’arrivo degli elettrodomestici, in particolare la TV, fa intravedere un mondo diverso e accende nei giovani sogni e speranze che le antiche leggi, incarnate negli anziani, reprimono con severità. Nenetta sogna di poter determinare la propria vita: vorrebbe fare la sarta e avere la possibilità di scegliersi lo sposo. Ma lo scontro con la morale collettiva diventa drammatico. Il tema è purtroppo ancora attuale.

 

ore 18:00
Laboratorio per bambini / presentazione “Alla scoperta dei geroglifici” di Yves Alphandari, Edizioni Saecula

Luogo: Giardini centrali (mappa…»)

Un’opera vivace e immediata per entrare nell’universo misterioso e affascinante dell’antico Egitto. Il piccolo scriba Saimen, guida i bambini attraverso il più magico degli alfabeti, insegnando loro, insieme alle nozioni della cultura egizia, a leggere e scrivere i geroglifici.

Della durata di circa un’ora e mezza, propone in maniera divertente e dinamica una breve storia dei geroglifici e permette ai ragazzi di immergersi nel mondo dell’antico Egitto, accompagnati da una guida d’eccezione: il piccolo scriba Saimen. Durante questo percorso i ragazzi, oltre a entrare in contatto con una cultura tra le più colte e affascinanti, avranno modo di imparare i primi rudimenti per interpretare i geroglifici, attraverso alcune regole ‘grammaticali’ che permetteranno loro di potersi approcciare a una prima semplice decifrazione dei geroglifici.
Per bambini dagli 8 anni in su.

Terminati i suoi studi di Diritto, Yves Alphandari si è dedicato alla sua passione per la storia. Dopo una laurea in Storia sull’Egitto antico, ha proseguito lo studio dell’egizio geroglifico presso l’Istituto Kheops. Ha in seguito insegnato Storia e Geografia in un collegio della regione parigina. È in parte per alcuni suoi allievi – anche loro appassionati di Egitto antico – che ha scritto questo libro sui geroglifici. Yves Alphandari è scomparso prematuramente nel 2002.

 

ore 18:00
Aperitivo in giallo

Luogo: Caffé del Casinò (mappa…»)
Dieci personaggi e un omicidio. I partecipanti si trasformano in detective alla ricerca dell’assassino presente in sala.

Ingresso su prenotazione (contatti…») euro 10,00

ore 18:00
Presentazione dei libri “La via delle Bocchette” di Pio Ferrari e “Via Andreas Hofer” di Gian Paolo Margonari, Editrice Rendena

Luogo: Chiosco della musica, giardini del casinò (mappa…»)

Una guida completa della Via delle Bocchette – Dolomiti di Brenta, Trentino, scritta da una guida alpina, Pio Ferrari, che conosce alla perfezione questi luoghi. Il volume è arricchito da fotografie e da un’ampia cartografia dedicata, proposto in vendita con la cartina completa del Gruppo di Brenta.

 

Guida escursionistica e mountain bike della Via Andreas Hofer. Da San Leonardo in Passiria – Alto Adige a Riva del Garda – Trentino. La Via Andreas Hofer è una via escursionistica e ricorda il viaggio di Andreas Hofer dal Sandhof di St. Leonhard in Passeier a Ballino di Fiavé e al Lago di Garda. Le ragioni ideali di questa Via poggiano sui seguenti valori: • STORICI per memorizzare l’impegno a difesa dell’autonomia della Comunità tirolese da parte di Andreas Hofer e degli Schützen; • DIDATTICI per incrementare la conoscenza della storia e della geografia della nostra Regione; • PAESAGGISTICI per il godimento del percorso punteggiato da paesi e frazioni che sono un “bacio” sul Territorio ed esprimono la voglia di ben vivere diffusa tra la nostra gente; • SOLIDARISTICI per la miglior conoscenza e convivenza di due Culture… culture senza confini!

 

ore 19:00
Spettacolo teatrale “Grumi”. Regia di Rocco Sestito
con Carole Destribats e Linda Franceschini.
Produzione Cassiel Project

Luogo: Giardini Casinò Arco (mappa…»)
Sinossi: Grumi. Di colore, di sangue, di vita. “Grumi” è lo spettacolo teatrale tratto dal romanzo “Il tarlo di Ruth” di Rocco Sestito (Leonida edizioni).
Quattro esistenze vissute ai bordi. Quattro anime semplici. Quattro donne. Ognuna con la propria storia: difficile da accettare per chi vive fuori da quei bordi; semplice verità per chi, dagli stessi, prova a uscire.

Ingresso Libero (fino a esaurimento posti)

 

ore 20:30
Letture animate per bambini: “Rue Amor” di Antonio Amoruso, Edizioni Forme Libere

Luogo: Giardini centrali (mappa…»)

   

Vieni a trovare Babbo Ben!
Chi è Ben? Ben è un Babbo Natale un po’ speciale. È, sì, come tutti lo conosciamo: buono come un pezzo di pane, ciccione, barbuto, con la casacca rossa. Guida la celebre slitta trainata dalle otto mitiche renne e va in giro per il mondo a esaudire i desideri dei bambini. E poi, come il classico Babbo Natale, dopo averlo incontrato, ci si dimentica di lui. Le analogie, però, finiscono qui.
Ben ha un assistente, Tobia, e una fata-mentore, Turchina. È specializzato in desideri immateriali e ha una singolare abilità a ficcarsi in guai più grossi di lui. La slitta non è il suo unico mezzo di trasporto e la pazienza non è la sua dote migliore. Ci sono altre differenze ma le potrete (ovviamente) scoprire solo…

Antonio Amoruso è nato a Napoli. Si è laureato in ingegneria elettrotecnica e, successivamente, si è trasferito a Roma, dove oggi alterna la professione di consulente in campo industriale a quella di regista teatrale. La passione per la musica e le fiabe lo hanno portato alla creazione delle avventure di Ben, una rilettura adulta del personaggio di Babbo Natale. Con “Rue Amor” pubblica quella che definisce un'”epopea letteral-musicale”.

 

ore 20:30
Il Sommolago presenta l’ultimo numero della sua rivista

Luogo: Chiosco della musica, giardini del casinò (mappa…»)

Il presidente Romano Turrini presenta la rivista d’arte, storia e cultura dell’associazione “Il Sommolago”. Informazione culturale storica e artistica per la valorizzazione del patrimonio culturale locale.

 

ore 21:30
Presentazione del libro “Višegrad. L’odio, la morte, l’oblio”, di Luca Leone, Infinito edizioni

Luogo: Chiosco della musica, giardini del casinò (mappa…»)

Nel 1992 Višegrad (Bosnia Erzegovina) viene sottoposta a un intenso bombardamento da parte dell’esercito regolare jugoslavo. In pochi mesi circa tremila persone vengono uccise e fatte scomparire.
“Višegrad. L’odio, la morte, l’oblio” è un reportage scritto sul campo che racconta le vicende, raccoglie le testimonianze di tutte le parti e fa il punto sull’episodio che ha rappresentato la prova generale di ciò che sarebbe accaduto tra il 1992 e il 1995 a Srebrenica, Prijedor, Foča e in altri luoghi passati alla storia per la crudeltà degli eventi verificatisi.

Luca Leone, giornalista professionista, saggista, romanziere e blogger, è laureato in Scienze politiche. È direttore editoriale e co-fondatore della casa editrice Infinito edizioni. Ha scritto per molte testate. Tra le sue pubblicazioni: Srebrenica. I giorni della vergogna (2005); Bosnia Express (2010); Saluti da Sarajevo (2011); Mister sei miliardi (2012); Fare editoria (2013); I bastardi di Sarajevo (2014); Srebrenica. La giustizia negata (con Riccardo Noury, 2015); Eden. Il paradiso può uccidere (2016); Vai Razzo, veloce e feroce (2016, con Giuliano Razzoli).

 

ore 22:30
Degustalettura della sera, Narratè edizioni

Luogo: Caffé del Casinò (mappa…»)

Sulla scorta del format editoriale Narratè© (la lettura che dura il tempo d’infusione) si propone a 15 (max 20) partecipanti la possibilità di assistere alla lettura di un racconto con la degustazione del relativo blend, sperimentando in prima persona la modalità Degustalettura. Questa consiste nel fornire a tutti i partecipanti un bicchiere di acqua calda e la tea bag del titolo che si andrà a leggere. Appena inizia la lettura ad alta voce, tutti dovranno mettere in infusione la propria bustina. Finita la lettura (5 minuti dopo), i partecipanti avranno contemporaneamente l’infuso pronto. Seguirà una breve interazione tra la casa editrice e il pubblico partecipante.

Ingresso Libero (fino a esaurimento posti)

 

 

Domenica 1 luglio

ore 10:00
Degustalettura del mattino, Narratè edizioni

Luogo: Libreria Cazzaniga (mappa…»)

Sulla scorta del format editoriale Narratè© (la lettura che dura il tempo d’infusione) si propone a 15 (max 20) partecipanti (preferibilmente bambini) la possibilità di assistere alla lettura di un racconto per bambini di Roberto Piumini (le nostre Fiabe del Buongiorno) con la degustazione del relativo blend, sperimentando in prima persona la modalità Degustalettura. Questa consiste nel fornire a tutti i partecipanti un bicchiere di acqua calda e la tea bag del titolo che si andrà a leggere. Appena inizia la lettura ad alta voce, tutti dovranno mettere in infusione la propria bustina. Finita la lettura (5 minuti dopo), i partecipanti avranno contemporaneamente l’infuso pronto. Seguirà una breve interazione tra la casa editrice e il pubblico partecipante.

 

ore 17:00-23:00
Mostra mercato delle case editrici indipendenti

Luogo: Veranda del Casinò Municipale (mappa…»)
Vedi gli editori partecipanti…»

ore 17:00-23:00
Diretta radiofonica di Sanbaradio

Luogo: Veranda del Casinò Municipale (mappa…»)

 

ore 17:00
Lettura animata per bambini del libro “Jovannino” di Jana Baldissera, Edizioni del Faro

Luogo: Giardini centrali (mappa…»)

La terza grande passione di Jovannino era inventare storie, così come aveva imparato da suo padre, prima che partisse per la guerra che lo tenne per tanto tempo lontano da casa, lasciandolo solo con la mamma, la sorella più piccola e i nonni.

Jana Baldissera organizza eventi culturali. Le numerose letture animate per ragazzi hanno suggerito la stesura di “Jovannino” e la successiva collaborazione con il regista Marco Recalchi per la sceneggiatura del cortometraggio “Senza Paura”.

 

ore 17:00
Passeggiata non convenzionale fra le meraviglie dell’Arboreto di Arco, Edizioni Forme Libere

  

Luogo: Arboreto, Parco arciducale (mappa…»)

Mirco Tugnoli vi accompagnerà tra i monumenti vegetali dell’Arboreto mostrandovi come ogni pianta sia attore consapevole di un teatro misterioso e immenso dove, ogni giorno, va in scena lo spettacolo della vita.

Mirco Tugnoli, dottore in Scienze Naturali, appassionato di piante e di giardini, ha svolto attività didattica e di ricerca presso il Corso di Laurea di Scienze Ambientali dell’Università di Bologna. Libero Professionista. Si occupa della progettazione di servizi per la gestione del verde sia di grandi città che di giardini storici (Milano, Bologna, Villa Nazionale Pisani, Reggia di Colorno tra quelli realizzati).
Tra le altre pubblicazioni, “Il valore economico degli alberi” (Wolters Kluwer Italia), un saggio su come effettuare la valutazione economica degli alberi ornamentali e “Nella bellezza io ritorno” (Edizioni del Faro) un sorprendente romanzo per cogliere il racconto magico che la natura e ogni pianta consegnano a chi sa andare oltre alle semplici apparenze.
Seguirà la presentazione de “Tutti i colori del verde”, viaggio sensoriale nei giardini d’Italia.

Ingresso Libero

 

ore 17:00
Presentazione del libro “Mani in pasta. Fare pane e pizza con la lievitazione naturale” di Maria Cecilia Castagna e Giorgia Garuti, Infinito edizioni

Luogo: Chiosco della musica, giardini del casinò (mappa…»)

Farina, acqua e un pizzico d’amore.  Questo prezioso libro, perfetto per lavorare in cucina, ci porta magicamente a riscoprire i profumi e i sapori di una volta. Impastare e cuocere una forma di pane, stendere una pizza, tirare i grissini, riscoprire il gusto di un tempo antico con l’aggiunta di in-formazioni scientifiche e nutrizionali per vivere meglio ed essere consapevoli di quello che mangiamo. Con “Mani in pasta” potremo riempire le nostre case di un profumo nuovo, scoprire un’attività divertente e semplice per tutta la famiglia e prenderci cura di noi e delle persone a noi care.

Maria Cecilia Castagna. La storia e le relazioni internazionali la portano alla laurea in scienze politiche; l’amore per la letteratura e per la lettura la porta a realizzare, insieme a Luca Leone, un meraviglioso sogno chiamato Infinito edizioni. Mettere le mani in pasta soddisfa la sua passione per la cucina.

 

ore 17:30
Presentazione del libro “Altra voce” di Anna Bertuccio, Edizioni del Faro

Luogo: Parco della casa di cura “L’Eremo” (mappa…»)

In un Sud lontano dal mare, terre assolate attorno a un lago ospitano i vigneti dei Baroni Simeto. In un Nord di monti innevati vive la famiglia di Paolo Angeli. Mentre “il mostro della crisi addenta!” le due famiglie di viticoltori si associano.
Una scommessa su un futuro da reinventare, ostacolata da subdoli interessi finanziari, avidità di denaro e potere. Dinamiche contrastanti scolpiranno con estro caratteri e figure di intenso spessore. In un gioco di contrapposizioni, due mondi si fronteggiano. Un filo rosso a legare tutto: il vino.
Fra colpi di scena, mentre la luminosità dei paesaggi, del sentire umano, della possibilità dell’incontro, si mescolano all’ oscurità di inquietanti individualismi, la narrazione ci regala il chiaroscuro di un tempo di transizione, il nostro, che corre sulla linea di svolte epocali.

 

ore 18:00
Presentazione del libro “Austriacanti. Storie di persone, di guerra, di identità” di Giorgio Postal e Mauro Marcantoni, Iasa edizioni

Luogo: Chiosco della musica, giardini del casinò (mappa…»)

Il libro racconta le straordinarie peripezie dei soldati trentini mandati a combattere sul fronte russo; giovani che riuscirono a tornare alle proprie famiglie dopo diversi anni, profondamente cambiati da esperienze terribili.
I presenti rivivranno un pezzo di storia indimenticata, con la lettura di alcuni brani si ridarà voce a quanti vissero momenti che segnarono per sempre la loro vita. Il libro, a metà tra saggio e romanzo storico, è basato sulle testimonianze dirette dei giovani partiti soldato nel 1914.

Giorgio Postal, Segretario provinciale di Trento della Democrazia cristiana negli anni sessanta, deputato a Roma per sei legislature, Sottosegretario in importanti e delicati dicasteri, testimone diretto della lotta contro la mafia nel periodo del Commissariamento della Democrazia cristiana siciliana, può essere a pieno titolo considerato uno dei protagonisti privilegiati della storia trentina più recente.

Mauro Marcantoni, sociologo e giornalista, dal 1998 dirige l’Istituto per l’Assistenza allo Sviluppo Aziendale di Trento (IASA). È autore di numerose pubblicazioni sullo sviluppo socio-economico di Province e Regioni, sull’organizzazione aziendale e sulla certificazione di qualità, e collabora con autorevoli testate nazionali e locali per la cronaca economica, la qualità e i temi dello sviluppo.

 

ore 19:00
Presentazione della collana “EquiLibri” con i romanzi “Sguardi” di Micaela Bertoldi e “Angeli incerti” di Rocco Sestito, Edizioni del Faro

Luogo: Chiosco della musica, giardini del casinò (mappa…»)

“Sguardi”: Intrecci di vite e di emozioni danno senso al divenire quotidiano. I territori tra le valli dell’Adige, del Fersina e dell’Avisio fungono da sfondo. Protagoniste sono delle giovani donne con i loro compagni che, nello scambio di pensieri e riflessioni sul presente, riescono a dare corpo ad aspirazioni inespresse. Nel cerchio di amicizie che si consolida, si fa strada l’avventura di un amore nascente, il genuino entusiasmo di chi non rinuncia a progettare il futuro. Una ragazzina osserva con lucida attenzione il dialogo in essere tra gli adulti.

“Angeli incerti”: Per Origene d’Alessandria gli uomini sarebbero i discendenti degli angeli incerti, quelli che al momento di scegliere tra Dio e Lucifero non seppero prendere una decisione. E incerti, gli uomini, lo sono rimasti sempre, incapaci di non farsi sballottare dai volubili venti della vita. In un luogo indefinito, in un tempo imprecisato, una figura evanescente, forse un uomo, comincia a vagare per il mondo. La sua attenzione viene catturata da alcune persone, le cui esistenze, quando si intrecciano con la sua, si trasformano seguendo percorsi inaspettati. Tito, Omar, Vera, Monica, Loris, Fabio ed Ezechiel si ritroveranno fermi davanti al medesimo passaggio a livello chiuso, sperduti nella notte, in un posto sconosciuto. Da qui, la vita di ognuno ripartirà lungo una strada che non sarà quella dritta e senza fine. Sarà una strada breve e contorta, impervia e accidentata, ma sarà la loro, quella che a fatica hanno deciso di imboccare.

 

ore 20:00
Presentazione del libro “Polenta & Amarone. Lago di Garda, Verona e Valpolicella in tavola”, SimeBooks Edizioni

Luogo: Chiosco della musica, giardini del casinò (mappa…»)

Il cibo rappresenta un territorio, la sua storia, la cultura e le tradizioni. È il racconto dei luoghi, del clima e delle persone che ci vivono. Per questo abbiamo deciso di andare alla scoperta del Lago di Garda, della vicina Valpolicella e di Verona, chiedendo ai cuochi di alcune enoteche, trattorie e ristoranti locali di interpretare in una cucina moderna, ma fortemente legata alla tradizione, i prodotti per loro più rappresentativi, come fanno per i loro ospiti. Il risultato è un ricettario, ma soprattutto un racconto intimo e mai scontato, strettamente legato alla sensibilità di ognuno di loro e al rispetto che portano a questa terra.
Lo si sente già nel gesto di stappare una bottiglia di vino, come un grande rosso della Valpolicella, che qui abbiamo scelto di raccontare come perfetto trait d’union tra le sponde del lago di Garda e la città di Verona.

Con la partecipazione del Sommelier Albina Durante della Strada del Vino Valpolicella e degustazione finale.

 

ore 20:00
Spettacolo teatrale “Né serva né padrona”
di e con Claudia Contin Arlecchino

   

Luogo: Biblioteca Civica Bruno Emmert (mappa…»)
Sinossi: “Né serva né padrona” è un omaggio alle figure femminili della Commedia dell’Arte e alla loro emancipazione. Il tema fondamentale è la “donna in scena”.

Ingresso Libero (fino a esaurimento posti)

 

ore 21:30
Presentazione del libro “Campo per destinazione” di  Carlo Martinelli, InContropiede edizioni

Luogo: Chiosco della musica, giardini del casinò (mappa…»)

“Campo per destinazione” diventa una comoda e utile guida. Si vengono a scoprire le qualità di Albert Camus tra i pali, la passione di Pasolini per il calcio e quella di De Andrè e Jannacci per Genoa e Milan, fino ad arrivare alla presenza dell’insospettabile Marylin Monroe. Allo stesso modo, si raccontano il rifiuto anti-nazista di Sindelar e lo scioglimento da parte del III Reich del Club Hakoah Vienna, la vitalità delle tifoserie ribelli e popolari di St. Pauli e Union Berlino, la scelta “antagonista” di Dino Pagliari e dell’anti-franchista Rafael Sanchez Guerra. Ciò che colpisce maggiormente è la determinazione di Martinelli nel fornire al lettore una serie continua di aneddoti e personaggi originali e interessanti, che rendono la sequenza dei racconti fluida e scorrevole. Si susseguono così le gesta di Apahurov e la follia di Sekularac, gli eventi tragici che colpirono Almir Pernambuquinho, Pepe Soares, Gigi Meroni e Robert Enke, e gli incancellabili ricordi che inevitabilmente ci legano a Gianni Brera, Nicolò Carosio e Sandro Ciotti. Presente anche un pizzico di orgoglio trentino, con il ricordo di Carlo Sartori, primo giocatore non britannico a giocare nel Manchester United, e Nicola Goicovic, portiere del Cavalese che si ritrovò a dover fronteggiare un certo Giuseppe Meazza.

Carlo Martinelli è nato a Trento, dove vive, nel 1957. Giornalista, scrittore, ex libraio, campione di telequiz. È autore di “Storie di pallone e bicicletta“, “Un orso sbrana Baricco” e “Campo per destinazione – 70 storie dell’altro calcio”. Per vent’anni ha lavorato all’“Alto Adige” e al “Trentino”. Il suo blog di sport & letteratura, “Palle di carta”, è ospitato dai quotidiani locali del Gruppo Repubblica Espresso. Tifa calcio (gegen den modernen fussball), volley (è l’opposto di carta), Stan Laurel & Oliver Hardy e Van der Graaf Generator.